Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

50 km all’ora: la nostra recensione

Dal 4 gennaio al Cinema

0 257

Due fratelli si ritrovano dopo tanti anni al funerale del padre. Tra rancori passati e affetto sopito, i due affrontano un viaggio per portare le ceneri del loro genitore accanto alla moglie, seguendo le sue ultime volontà. A bordo di due motorini scassati, costruiti anni fa quando erano due ragazzini, percorreranno un viaggio attraverso l’Emilia Romagna e attraverso i loro sentimenti per scoprire che c’è sempre tempo per litigare ed amarsi di nuovo.

Una coppia davvero azzeccata, Fabio De Luigi e Stefano Accorsi! Il film 50 km all’ora, scritto e diretto da De Luigi, è una pellicola contemporanea che racconta una storia congelata nel tempo, un rapporto tra fratelli rimasto in sospeso per tanti anni. L’ispirazione arriva da un film tedesco del 2018 intitolato 25 Km/h e assume i connotati di una storia italiana, anzi emiliano-romagnola. I paesaggi dell’Appennino, fiumi, dighe e pianure; la costa Adriatica dalle saline ai pedalò, diventano a pieno titolo protagonisti della storia; così come i due vecchi motorini diventano rappresentazione eloquente dei caratteri di Rocco e Guido: sobrio, timoroso e dal carattere mansueto il primo; estroverso, sbruffone e smodato il secondo.

50 km all'ora - film usciti nel 2024 - film & docu - Filmitalia

 

 

La scenografia, la fotografia, i costumi e anche la colonna sonora sono pensati in funzione di restituire allo spettatore il sapore del periodo in cui questo viaggio si sarebbe dovuto compiere: gli anni Ottanta. La convincente sceneggiatura, sebbene sia per certi versi per lo più prevedibile, vira verso un finale inaspettato, che lascia un sapore agrodolce in bocca; quella stessa sensazione che accompagna tutto il racconto, ma che si alterna bene con battute esilaranti e scene commoventi.
Una serata al cinema con Fabio De Luigi: presenta il suo film "50 km all'ora "
Un film che apprezzeranno gli appassionati di road movie e, naturalmente, i fan dei due protagonisti, che in questo lungometraggio danno davvero il meglio di loro stessi nella recitazione. Due attori che sanno gestire tanto le situazioni drammatiche, quanto quelle comiche, facendosi da spalla vicendevolmente e regalando al pubblico un’ora e mezza di svago e tenerezza.
Ecco il trailer:

Leave A Reply

Your email address will not be published.