Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

Saw X: la nostra recensione

0 123

 

Un ritorno al passato, quello più remoto, per tratteggiare con maggiore cura il ritratto più intimo del protagonista assoluto della saga: Saw X si colloca, da un punto di vista temporale, subito dopo il primo film e si incentra totalmente sulla storia personale di John Kramer.

Una visione più approfondita, per rendere merito al protagonista che non abbiamo mai visto per così tanto tempo in scena, ma che è stato percepito sempre attraverso la voce e le atrocità inflitte alle vittime. Forse è proprio la mancanza di mistero, che ha sempre rappresentato buona parte del suo fascino, a rendere questo capitolo meno interessante degli altri: il ritorno ai primi episodi, in termini di efferatezza nelle uccisioni, è fortemente voluto, ma non c’è più quella forte e caratterizzante componente di ignoto. Anche le prove che le vittime devono superare sono ripetitive e con poca inventiva. E poi manca il vero conflitto: quello tra il cattivo Jigsaw e i rappresentanti della giustizia: niente detective, o poliziotti alle calcagna: e così anche l’elemento di suspense perde buona parte della sua efficacia.

Saw X, primo trailer italiano con il ritorno di Jigsaw | MovieTele.it

 

I fan della saga apprezzeranno, certo, lo sforzo; tuttavia, a parte alcune scene davvero cruente, la trama (già molto scarna di per sé) scorre piuttosto piatta e senza colpi di scena degni di nota. Se lo si vede come un tributo dovuto a un personaggio che ci accompagna ormai dal 2004, allora si può collocare la pellicola nell’ottica di una sorta di chiusura del cerchio, ma con ben poco di memorabile.

In attesa di vederlo al Cinema, dal 25 ottobre, ecco il trailer:

Leave A Reply

Your email address will not be published.