Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

Rapiniamo il duce: la recensione

Su Netflix dal 26 ottobre

0 36

Una delle soprese più piacevoli della Festa del Cinema di Roma: il film Rapiniamo il duce, dal 26 ottobre disponibile su Netflix.  La storia è ambientata nel 1945, a Milano, durante gli ultimi giorni di guerra. Isola (Pietro Castellitto) è diventato il re del mercato nero; il suo amore clandestino, Yvonne (Matilda De Angelis) è oggetto del desiderio di Borsalino (Filippo Timi), gerarca fascista, torturatore spietato. Isola e i suoi intercettano una comunicazione cifrata e scoprono che Mussolini ha nascosto il suo immenso tesoro proprio a Milano, quindi decidono di mettere in atto un’impresa folle: rapinare il duce.

Rapiniamo il Duce": una storia "quasi vera" | TV Sorrisi e Canzoni

 

Suspense, azione e anche ironia: sono i tratti caratteristici della pellicola diretta da Renato De Maria che vi faranno appassionare a questa banda di rapinatori. Nel cast anche Maccio Capatonda, Tommaso Ragno e Isabella Ferrari: le loro interpretazioni, insieme a quelle dei protagonisti, contribuiscono a dare spessore alla trama, a rendere la vicenda ancora più accattivante.

Renato De Maria su Rapiniamo il Duce: "Doveva essere cotto e mangiato poi è  arrivata la pandemia" | Cinema - BadTaste.it

 

Il rimando ai fumetti e le musiche degli anni Sessanta e Settanta regalano quel tocco di stile e originalità a un film che piacerà sia ai cultori del genere heist movie, sia agli amanti della commedia. Il regista stesso ha ammesso di essersi ispirato a film come Indiana Jones e anche a diversi fumetti avventurosi. Insomma, una ventata di aria fresca in un’opera che ha come base principale le ottime interpretazioni degli attori.

Ecco il trailer:

Leave A Reply

Your email address will not be published.