Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

Ana De Armas interpreta un’inedita Marilyn Monroe in Blonde

Il film è disponibile su Netflix

0 22

Iniziano a essere ormai molteplici le versioni cinematografiche di Marilyn Monroe: di certo Blonde, di Andrew Dominik, è una delle più originali. Volutamente disturbante, a tratti osceno, senza freni: è il ritratto di una donna che combatte tra due identità, Marilyn e Norma Jean. Ana De Armas si cala egregiamente nei panni di una delle icone femminili più celebri in tutto il mondo e a lei va il merito di non aver imitato (o peggio scimmiottato) ma interpretato, nel senso più puro del termine. L’attrice, già molto somigliante nei tratti somatici, nella voce e nelle movenze, sembra quasi entrare in simbiosi col personaggio dai due volti che interpreta.

Blonde, Ana de Armas è Marilyn Monroe: le scene di nudo | Radio Deejay

 

Il regista sperimenta, utilizza sapientemente tecniche diverse per sottolinere quel dissidio tra la donna e il personaggio pubblico: i colori pastello quando mostra Norma Jean e il bianco e nero per Marilyn, quella che tutti vorrebbero essere, tranne la diretta interessata. A lei va il peso di quel ruolo, troppe volte insostenibile, che le è costato la gioia su questa Terra ma allo stesso tempo le ha donato l’immortalità. Anche il cambio continuo di formato, da 4:3 (all’epoca esisteva solo quello) al widescreen 16:9, sembra voler sottolineare una dicotomia ossessiva, senza soluzione.

La trama si basa sull’omonimo romanzo di Joyce Carol Oates: fatti realmente accaduti mescolati a storie completamente inventate, per tracciare un ritratto più romanzato e meno biografico. Il titolo stesso fa pensare a un’idea più che a una persona, a qualcosa di astratto dalla realtà, esattamente come si sente a volte la protagonista: un oggetto, ‘un pezzo di carne’, una bionda che tutti desiderano, ma che nessuno conosce e ama davvero.

Il film, dopo la presentazione al Festival di Venezia, è disponibile su Netflix.
Ecco il trailer:

Leave A Reply

Your email address will not be published.