Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

Tredici Vite: la nostra recensione

L'ultimo film di Ron Howard su Amazon Prime Video

0 58

Diciotto giorni di paura e apprensione per il destino di un gruppo di ragazzi intrappolati all’interno della grotta di Tham Luang, in Thailandia: Tredici Vite, disponibile su Prime Video, ripercorre un fatto di cronaca recente soffermandosi sulle diverse fasi messe in atto per tentare il salvataggio dei giovani calciatori e del loro coach.

Ancora una volta Ron Howard sembra perfettamente a proprio agio nel dirigere una pellicola basata su fatti realmente accaduti. La sceneggiatura è firmata da William Nicholson (Il Gladiatore, Elizabeth: The Golden Age, Unbroken). Le scene sott’acqua sono state girate all’interno di bacini idrici artificiali e gli angusti luoghi mostrati nel film sono stati ricostruiti con dovizia di particolari. La regia è abile nel restituire costantemente quel senso di claustrofobia che permea l’intera vicenda: gli ovattati rumori metallici dei caschi protettivi e i suoni sordi delle bombole quando sbattono contro rocce o stalattiti contribuiscono ad aumentare il costante senso di precarietà. Anche nelle scene esterne alle grotte si ha continuamente quella sensazione di chiusura, di spazio stretto, con le frequenti inquadrature della montagna sovrastante che sembra venire giù addosso allo spettatore.

Tredici Vite Recensione: Ron Howard racconta una missione disperata

 

Il cast è di altissimo livello: Viggo Mortensen e Colin Farrell sono personaggi carismatici, ma tuttavia non catalizzano l’attenzione in maniera esclusiva: il disperato tentativo di salvataggio si svolge in maniera corale e ognuno ha il proprio fondamentale ruolo nell’operazione, che sembra sin dal primo momento impossibile. Entrambi i protagonisti non hanno avuto controfigure e hanno scelto di girare ogni scena senza aiuti.

Interessante il parallelo con i mondiali di calcio del 2018, anno della sciagura, con le notizie dei risultati delle partite che spesso fanno da sottofondo ai momenti più salienti della narrazione: mentre i giocatori di una squadra di calcio dilettantistica e il loro allenatore rimanevano isolati fuori dal resto del mondo, in attesa del proprio destino, i tifosi seguivano con ansia le sorti della propria squadra nazionale.

Tredici vite, la storia di un eroico salvataggio | Vanity Fair Italia

 

La durata del film è forse eccessiva (quasi due ore e mezza!) ma anche questo elemento sembra sottolineare l’infinità di quei momenti pieni di ansia, in cui tutto il mondo era col fiato sospeso per le sorti di quelle giovani vite che sembravano, giorno dopo giorno, andare verso il più tragico degli epiloghi.

Ecco il trailer:

Leave A Reply

Your email address will not be published.