Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

Troppo cattivi: la nostra recensione

Dal 31 marzo al cinema

0 47

Una bizzarra banda di animali dediti al crimine, cattivi per reazione, perché appartenenti a razze considerate potenzialmente pericolose e demonizzate dalla cultura popolare: Troppo Cattivi è il film d’animazione diretto da Pierre Perifel (tra gli animatori di Kung Fu Panda) che vi farà subito affezionare ai protagonisti, incalliti criminali, ma con un forte senso di lealtà e amicizia. Basato sull’omonima serie di libri di Aaron Blabey, il lungometraggio racconta di una banda di amici che dopo anni di innumerevoli rapine viene catturata. I cinque hanno un unico modo per sfuggire all’arresto: provare a diventare buoni!

L’animazione è davvero notevole, curata in ogni dettaglio. La storia è originale e interessante, per nulla scontata, con una forte caratterizzazione di ogni singolo personaggio. A impreziosire il film, le sequenze di azione e inseguimenti rocamboleschi, nonché un impatto visivo generale di grande presa.

Lo sceneggiatore è Ethan Cohen, (T Madagascar 2 e Men in Black 3, Duri si diventa) che garantisce una bella dose di comicità e ironia arguta. I dialoghi e le battute sono brillanti e divertenti; la morale di fondo c’è, ma non sta lì a dominare una storia  che è, come è giusto che sia, leggera e adatta a ogni età.

La ciliegina sulla torta sono le voci: nella versione americna spiccano quelle di Sam Rockwell e Awkafina; in quella nostrana si fanno davvero molto onore Andrea Perroni, Saverio Raimondo (già una rivelazione nelle vesti di doppiatore nel film Luca di Enrico Casarosa), Francesco De Carlo, Valerio Lundini, Margherita Vicario.

Un film che non potete perdervi, dedicato a bambini e adulti!
Ecco il trailer:

Leave A Reply

Your email address will not be published.