Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

Stateless: la serie tv di Cate Blanchett sui migranti

Su Netflix

0 347

Quattro storie differenti, che si intrecciano tra loro, in uno dei centri di detenzione per migranti in Australia: la trama di Stateless si basa su una vicenda realmente accaduta e tratta il tema dell’immigrazione da un punto di vista originale. Ognuno dei personaggi ha il proprio, delicato, vissuto: una hostess in fuga da una setta (la bravissima Yvonne Strahovski, che abbiamo già avuto modo di apprezzare in Dexter); un rifugiato afghano che cerca di scampare alle persecuzioni; un padre australiano, con un lavoro che non offre prospettive; un burocrate, coinvolto in uno scandalo nazionale.

Il tema è sicuramente molto attuale e uno dei motivi per cui questa serie merita un’occasione è che viene affrontato in maniera non retorica, o con buonismo. Più che raccontare l’immigrazione, la scelta è di andare a fondo nell’animo dei protagonisti: un punto di vista soggettivo, dunque, che ci permette di empatizzare maggiormente con situazioni così a prima vista difficilmente comprensibili.

Scritta da Cate Blanchett (che ha anche un piccolo ruolo nella storia), a quattro mani con Elise McCredie, la serie è una produzione NBC Universal. Sicuramente la Blanchett ha molto a cuore l’argomento migranti, anche in quanto ambasciatrice dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

Noi consigliamo questa mini serie in sei episodi, che vi terrà incollati allo schermo. In attesa di vederla, vi mostriamo il trailer:

Leave A Reply

Your email address will not be published.