Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

Spielberg a Milano presenta il suo nuovo film insieme a Tom Hanks e Meryl Streep

Questa mattina la conferenza stampa e in serata la première al Cinema Odeon

0 727

Non capita tutti i giorni di incontrare tre premi Oscar in Italia, riuniti per presentare un film: Steven Spielberg, Tom Hanks e Meryl Streep hanno scelto Milano per promuovere The Post, che sarà nelle nostre sale a partire dal 1 febbraio.

Il film è incentrato sullo scandalo dei “Pentagon Papers” e sull’indagine che i protagonisti Katharine Graham (Streep), prima donna alla guida del The Washington Post, e Ben Bradlee (Hanks), testardo direttore del suo giornale, intraprendono. Saranno loro a provocare la prima grande scossa nella storia dell’informazione con una fuga di notizie senza precedenti, svelando al mondo intero la massiccia copertura di segreti governativi riguardanti la Guerra in Vietnam durata per decenni.

Spielberg ha spiegato: “Credo che la libertà di stampa sia un diritto dei giornalisti per essere i veri guardiani della democrazia. Se guardiamo a posteriori i fatti del ’71, quando Nixon tentò di impedire la pubblicazione dei Pentagon Papers, ci rendiamo conto di quanto sia stato un atto inaudito. Oggi purtroppo, ancora una volta, osserviamo la stessa minaccia alla libertà di stampa, per questo il film è molto attuale”.

“Da parte della stampa americana abbiamo avuto un enorme supporto – ha detto Tom Hanks – Il film ha incontrato tuttavia diversi consensi, al di là del messaggio politico e della libertà di stampa e questo grazie al personaggio di Meryl Streep”.

Riguardo al suo personaggio, Meryl Streep ha dichiarato: “Abbiamo letto il copione alla vigilia delle elezioni presidenziali e tutti, in previsione di un Presidente donna, ci siamo guardati indietro pensando a quanta strada sia stata fatta dagli anni Settanta a oggi. Invece, con le elezioni, c’è stato un aumento delle ostilità nei confronti della libertà di stampa e delle donne. Dunque, la riflessione va fatta su quanta strada purtroppo non sia stata fatta finora”.

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.