Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

A tu per tu con Lee Jung-jae, ospite del Florence Korea Film Fest

La star di Squid Gam in Italia, ospite della prestigiosa manifestazione

0 79

L’accoglienza è stata di quelle che si riservano alle grandi star, con il tutto esaurito al Cinema La Compagnia di Firenze per la Masterclass organizzata nell’ambito del Florence Korea Film Fest: Lee Jung-jae ha incontrato il pubblico e ha parlato della sua carriera, dagli esordi nel mondo della moda, all’amore per il Cinema, fino alla popolarità raggiunta grazie all’interpretazione di Seong Gi-hun, protagonista nella serie Squid Game.

L’attore ha anche presentato in anteprima italiana il film Liberaci dal Male, di Hong Won-chan, girato nello stesso periodo di Squid Game, in cui interpreta un ruolo totalmente agli antipodi rispetto al personaggio che lo ha reso celebre in tutto il mondo. La pellicola, su Amazon Prime Video dall’11 aprile distribuita da Blue Swan Entertainment, ha già ottenuto un enorme successo al box office coreano, con oltre cinque milioni di spettatori. Un thriller mozzafiato in cui Lee Jung-jae veste i panni di uno spietato criminale della Yakuza.

 

Come ti sei preparato a interpretare il ruolo del cattivo?

Lavorare con un regista di questo calibro è stato particolare; parliamo di un cineasta pluripremiato e famoso. All’inizio non eravamo del tutto in sintonia sul mio personaggio, ma lo abbiamo costruito insieme: questo mi ha divertito ed è stato entusiasmante collaborare!

cnmpcnmptwt babyc4ke|д・´) !! on Twitter: "Lee Jung Jae with 4 characters in his works. Assasination Svaha : the sixth finger Deliver us from evil #SquidGame #LeeJungJae https://t.co/ZNPfv6zOak" / Twitter

 

In questo film ci sono diverse scene di azione, alcune molto complesse: in che modo avete lavorato per realizzarle?

All’inizio non pensavo ci fossero molte scene d’azione. L’ho saputo soltanto a pochi giorni dal ciak e mi sono allenato con un stunt coordinator per affrontare alcune sequenze particolarmente difficoltose. Tuttavia, una settimana non era abbastanza per far sì che il fisico fosse ben allenato e quindi, per poter fare al meglio la scena, l’abbiamo girata per ben quattro giorni!

 

Parlaci del personaggio che ti ha reso famoso in Squid Game: cosa ti ha lasciato?

Per me quel personaggio è molto importante, perché parte da una condizione di debolezza e grazie a un percorso di crescita si fortifica man mano che la storia va avanti. Questo mi fa pensare che l’amore e l’empatia sono ancora una componente essenziale della nostra società.

Lee Jung-jae on 'Squid Game''s success: “I can feel the popularity”

 

Cosa ne pensi della grande diffusione di film e serie tv sulle piattaforme streaming?

Penso che grazie a Netflix e alle piattaforme web ci siamo potuti avvicinare ancora di più al pubblico italiano, anche perché i contenuti coreani non sono sempre facili da distribuire. Credo che queste piattaforme possano offrire contenuti rilevanti in tutto il mondo. Inoltre, a causa della pandemia la distribuzione di molti film è stata arrestata, ma spero che ora queste forme d’arte possano arrivare direttamente nelle case del pubblico di tutto il mondo.

 

Il tuo prossimo impegno cinematografico?

Un film in cui debutterò dietro alla macchina da presa: Hunt. Di questo lungometraggio ho curato anche la sceneggiatura e sarò nel cast insieme al mio migliore amico e collega Jung Woo-sung. Ci conosciamo da vent’anni e abbiamo sempre desiderato fare un film assieme: è arrivato il momento giusto per realizzare questo sogno!

 

 

 

Leave A Reply

Your email address will not be published.