Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

Dark Crimes: la nostra recensione

Il film con protagonista Jim Carrey su Prime Video dall'8 marzo

0 36

Un Jim Carrey inedito: cupo, inquieto, tetro. Dark Crimes, thriller diretto Alexandros Avranas, con Charlotte Gainsbourg, è basato su una storia vera, raccontata in un articolo di David Grann su The New Yorker: uno scrittore di nome Krystian Bala usò il suo romanzo dal titolo Amok per confessare un omicidio. Anni dopo finì in cella lo stesso autore del libro, proprio per quell’assassinio che aveva narrato. La storia del giallista che aveva scritto il suo delitto fece il giro del mondo e lo scrittore polacco fu condannato a venticinque anni di carcere, nonostante si fosse sempre dichiarato innocente.

Il protagonista del film, Tadek, (Jim Carrey) è un poliziotto onesto, l’ultimo in una Polonia piena di corruzione e malavita. Ha deciso di coronare la propria carriera con un ultimo successo: fare luce su un caso irrisolto di alcuni anni prima. La pellicola è pervasa da un senso generale di claustrofobia, per meglio coinvolgere lo spettatore nella storia. Atmosfere dark, luce quasi sempre assente: si ha la sensazione di essere continuamente spiati, o di spiare, a seconda delle inquadrature.

Solo un attore così eclettico poteva fare la differenza nel mostrare un personaggio a prima vista anonimo, ma in realtà vulcanico. L’apparente pacatezza di Tadek si trasforma in rabbia incontrollata quando si accorge di non ricevere alcun appoggio in questa disperata ricerca della giustizia. In alcuni punti la narrazione rallenta, ma i colpi di scena non mancano!

Il film è disponibile su Amazon Prime Video dall’8 marzo. Ecco il trailer:

Leave A Reply

Your email address will not be published.