Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

A Mano Disarmata: la nostra recensione in anteprima

Il film sulla giornalista Federica Angeli dal 6 giugno al Cinema

0 144

Una giornalista molto in gamba, che ama il suo lavoro e ha sete di giustizia al punto da doversi difendere per aver raccontato la verità: è questa la vicenda di Federica Angeli, cronista presso La Repubblica, che da sei anni vive sotto scorta. Il film A Mano Disarmata di Claudio Bonivento racconta proprio la storia vera della donna, minacciata da alcuni esponenti della malavita romana su cui iniziò a svolgere un’inchiesta, interpretata da Claudia Gerini.

Una storia di coraggio fuori dal normale, che purtroppo però non è stata raccontata in maniera che renda giustizia alla protagonista. L’inizio del film riprende i fatti che risalgono al 2013, quando Federica si trova sul litorale romano (precisamente a Ostia) per lavorare a un’inchiesta sul racket degli stabilimenti balneari. Denuncia un esponente del clan Spada dopo essere stata minacciata di morte e avere assistito dalla finestra di casa a una sparatoria tra due clan rivali. Da quel momento vive sotto scorta a causa delle continue minacce contro di lei e della sua famiglia.

Una storia davvero importante, da esempio per tutti. Ovviamente non è automatico che ne venga fuori un prodotto interessante per il grande schermo. In questo caso, anzi, è solo la bravura degli attori, in primis della protagonista, a risollevare appena le sorti di un film che manca di una sceneggiatura adeguata. I dialoghi sono melensi e spesso poco realistici, nonostante il tentativo di restituire un forte realismo alla narrazione.

Leave A Reply

Your email address will not be published.