Le notizie più aggiornate su cinema, serie e tv

Copperman: la nostra recensione in anteprima

Il film al Cinema dal 7 febbraio

0 393

Una fiaba moderna, che ha come protagonista un ragazzo dal cuore d’oro: è questa la storia di Copperman, il film con Luca Argentero dal 7 febbraio nelle sale. Il regista Eros Puglielli confeziona una storia piacevole, raccontata in maniera semplice, che affronta anche temi piuttosto delicati.

Anselmo (Argentero) è un giovane autistico che vive solo con sua madre (Galatea Ranzi), perché il padre se n’è andato da tanti anni. Da bambino gli viene detto che il papà è un supereroe e vive lontano per salvare il mondo. Per questo motivo Anselmo sogna di diventare anche lui un supereroe e di notte si trasforma in Copperman.

Il disturbo autistico viene trattato con cura e rispetto, non con orrendi pietismi. L’interpretazione di Argentero è formidabile, così come lo è quella dei coprotagonisti, a iniziare da Antonia Truppo nel ruolo di Titti, il primo e unico amore del protagonista. Non si tratta solo di un film sulla diversità, ma sul coraggio di affrontare le situazioni della vita, anche quando sembrano le più dure. Il segreto? Quello di guardare al futuro sempre con gli occhi di un bambino, è questo il vero super potere di Anselmo: rimanere sempre entusiasta di ciò che gli accade intorno e non tirarsi indietro davanti alle difficoltà.

Quello che piace di questo film è la sua originalità. I paragoni con Lo Chiamavano Jeeg Robot e Forrest Gump ci vengono in mente, è vero, ma la struttura narrativa è a sé stante. Consigliamo di vederlo anche perché regala emozioni forti e riesce a scavare a fondo nell’animo umano, senza far mancare risate e momenti di azione.

Leave A Reply

Your email address will not be published.